Voli Montpellier

La città di Montepellier ha una storia curiosa perché, nonostante una collocazione geografica strategicamente perfetta tra il mare e le colline interne della regione della Linguadoca, fu fondata solo nell'XI secolo: i romani, infatti, che avevano colonizzato tutto il sud della Francia, si sono concentrati più sulle altre città della zona come Nîmes, Narbonne, Béziers e Carcassonne lasciando terra incolta e poco sviluppata. Ma intorno all'anno mille Montepellier vide l'inizio del suo suo successo grazie all'incremento del commercio delle spezie con l'Oriente; il piccolo villaggio collinare si sviluppò rapidamente fino a raggiungere lo status di città.

L'etimologia di Montpellier non è certa: la corrente più accreditata sostiene che il nome ha origine da Mont Pelé (monte pelato) a causa della scarsità della vegetazione dei dintorni; ma un'interpretazione più fantasiosa e piccante indica l'origine di Montpellier in Mons Puellarum, ovvero in "monte delle ragazze" che stride fortemente con la terza possibile origine del nome da francese Mons Pelerin (Monte Pellegrino), in quanto la città era una stazione di sosta per i pellegrini diretti a Santiago de Compostela.

Ma se l'origine del nome della città è tutt'ora fonte di discussioni, la cosa certa è che Montpellier è una città giovane e frizzante grazie alla sua celebre università fondata nel 1180, dove il celebre Francesco Petrarca iniziò gli studi giuridici che concluse poi all'università di Bologna; l'università e le scuole di lingue, ben 16 in una città di poco più di 200mila abitanti, attrae migliaia di studenti da tutta Europa con i corsi di scambio culturale Erasmus e Socrate. La sera i locali si affollano velocemente e la notte sembra essere sempre molto piccola per contenere la voglia di divertimento della popolazione studentesca. E' una delle poche città francesi dove l'inglese è molto diffuso e in alcune zone della città è anche più parlato dell'idioma nazionale. Un record assoluto nella nazione che fa del purismo linguistico uno dei suoi vanti internazionali.

La gioia di vivere di Montpellier fu messa a dura prova solamente nel 1944 quando nello spazio di 8 mesi la città conobbe lo scempio di ben 5 bombardamenti ad opera degli Alleati nel tentativo di distruggere logistiche militari degli occupanti nazisti. Ma bene presto le cicatrici furono rimarginate dall'attivismo della popolazione e la città ritorno ben presto a sorridere, come sua tradizione. Oggi, oltre all'università fiorente, la città ospita numerose aziende del settore informatico e l'incremento del tenore e della qualità della vita ha praticamente raddoppiato il numero dei residenti negli ultimi 40 anni facendo diventare Montpellier l'8° città della Francia per popolazione.

La sua posizione geografica è invidiabile: a pochi chilometri dal mare, si trova esattamente a metà strada tra l'Italia e la Spagna, dalla quale ha preso forti influenze e tradizioni: Montpellier ospita frequentemente spettacoli della corrida e uno dei piatti regionali tipici è la paella. Il sole spende quasi sempre e grazie al clima temperato del Mediterraneo che con la sua brezza marina rinfresca le afose giornate estive fanno di Montpellier una città godibile per gran parte dell'anno. Proprio per questo motivo Montpellier piace non solo gli studenti ma anche dagli adulti: qui si ama vivere all'aria aperta, bar e ristoranti sono sempre presi d'assalto daifrancesi non residenti che, recentemente, l'hanno eletta città più vivibile della Francia e dove poter andare a vivere una volta andati in pensione. 

Foto di copertina: © jit bag

CERCA IL TUO VOLO

DA
Inserisci la città di partenza
A
Inserisci la città di arrivo
Inserisci la data di partenza
Inserisci la data di ritorno