Allergie alle arachidi

In considerazione dei problemi di intolleranza alle arachidi che possono essere presentati da alcuni passeggeri, si rende noto che: 


Intolleranza da inalazione 


Premesso quanto sopra, Alitalia, non essendo in grado di assicurare un ambiente di viaggio atto a fornire garanzie di assenza di rischi per la salute delle persone affette da intolleranza da inalazione alle arachidi o ai prodotti contenenti arachidi, invita le predette persone a non richiedere di essere trasportate sui propri voli in quanto non sarebbe in grado di garantirne l’incolumità fisica. 


Intolleranza alimentare 


I passeggeri che lamentano, invece, un’intolleranza alimentare alle arachidi, potranno contattare, con un anticipo di non meno di 24 ore rispetto alla data e all’orario previsti di partenza del volo, il back office Alitalia di Roma o l’ufficio prenotazioni che inoltrerà la chiamata al back office di Roma, il quale farà il possibile per garantire loro un pasto senza arachidi e/o sostanze contenenti arachidi. 


In particolari circostanze, quali a titolo meramente indicativo ma non esaustivo, cancellazioni, ritardi, cambiamenti di operativo, riavviamenti ecc…, potrà non essere possibile assecondare la richiesta del passeggero di pasto senza arachidi e/o prodotti contenenti arachidi, ancorché la stessa sia stata confermata in fase di prenotazione, qualora la particolare situazione determinatasi non consenta un tempestivo intervento al riguardo. 


Si raccomanda, comunque, ai passeggeri che soffrano di intolleranza alimentare alle arachidi di portare sempre con sé i medicamenti da utilizzarsi nel caso di insorgenza dell’allergia durante il viaggio (Epi-penna o altri anafilattici che possano essere utilizzati personalmente e borsa termica), nonché ogni altro rimedio ritenuto necessario dal proprio medico curante o specialista. Si raccomanda, altresì, di indossare il braccialetto indicante l’allergia e, se accompagnati da familiari o compagni di viaggio, di fare in modo che almeno uno di questi sia addestrato e formato alla somministrazione del farmaco, qualora si rendesse necessario. Il passeggero non accompagnato dovrà, comunque, essere in grado di effettuare l’autosomministrazione del farmaco. 


Si evidenzia che l’accettazione per il trasporto da parte del Vettore di passeggeri affetti da allergia alimentare alle arachidi e ai loro derivati è effettuata previo accordo con il Vettore, che deve essere debitamente informato da parte dei passeggeri all’atto della prenotazione di tale particolare condizione. I passeggeri affetti da allergia alimentare alle arachidi e ai loro derivati che abbiano debitamente informato il Vettore delle loro speciali esigenze saranno trasportati nel rispetto di tali esigenze speciali, tranne che ciò sia impossibile per obiettive cause di forza maggiore. 


Qualora i passeggeri affetti da allergia alimentare alle arachidi e ai loro derivati non informino di tale allergia nei dovuti termini Alitalia, la stessa non garantisce l’assenza di arachidi o di sostanze da esse derivate nei pasti/snacks serviti a detti passeggeri a bordo dei propri voli. Sui voli su cui è possibile prenotare un pasto speciale, il back office Alitalia farà il possibile per garantire al passeggero il pasto senza arachidi da questi richiesto. 


Tratte Nazionali 


Non è possibile richiedere nessun tipo di pasto speciale. Pertanto non sono garantiti pasti senza arachidi. 


Code-sharing 


In caso di code-sharing, sui voli su cui Alitalia non appaia come Vettore Operativo (macchina ed equipaggio AZ) ma solo come Vettore Marketing (es. AZ 7000), la Compagnia si adopererà richiedendo al Vettore Operativo la possibilità di prenotare una pasto senza arachidi. In tali circostanze, tuttavia, potrebbe non essere possibile avere la conferma della prenotazione del pasto in oggetto e/o ottenere a bordo il pasto richiesto.