Passeggeri in viaggio per il Canada

INFORMATIVA E CONSENSO PER L'UTILIZZO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DEL Reg. UE 2016/679

Dal 18 giugno 2007 il Governo canadese ha introdotto il Passenger Protect Program per realizzare un sistema di controllo delle frontiere come misura anti-terrorismo.
Il Passenger Protect Progam impone a tutti i vettori aerei, operanti da e per il territorio canadese, l'obbligo di attuare un controllo dei nominativi dei passeggeri all'accettazione, rispetto a quelli presenti nelle liste predisposte e fornite dall'Autorità canadese, al fine di valutare la possibilità di procedere o meno all'imbarco dei passeggeri eventualmente presenti in suddette liste. Il Passenger Protect Program, che inizialmente è partito su base volontaria, è divenuto obbligatorio per le compagnie aeree nel settembre 2008.

Alitalia, al fine di evitare ingenti sanzioni o, nella peggiore delle ipotesi, la sospensione del diritto di atterrare in territorio canadese, si è adeguata alle prescrizioni richieste, ottenendo, preventivamente, il necessario parere favorevole da parte del Garante per la Protezione dei dati personali. Quest'ultimo, infatti, pur avendo richiesto un'ulteriore analisi del passenger Protect Program alla Commissione Europea, ha fornito il parere favorevole sulla base del principio di bilanciamento degli interessi ai sensi dell'art. 24 lettera g. D.lgs. n.196/2003.

I dati che Alitalia richiede ai fini della successiva trasmissione alle Autorità canadesi sono: il nome, la data di nascita, il sesso e il numero di passaporto.

Si ricorda che qualora un passeggero non consenta l'accesso e la trasmissione di tali dati, il suo diniego comporterà, necessariamente, l'impossibilità per Alitalia al suo trasporto, per via aerea, verso il Canada. La Direzione Sicurezza Alitalia è stata incaricata della verifica della corrispondenza tra i nominativi presenti nelle liste inviate dal Governo canadese e i passeggeri presenti nelle liste di accettazione della Compagnia. Si informa inoltre la clientela che Titolare del Trattamento è l'Alitalia S.p.A. in a.s. e che la Direzione Operazioni è Responsabile del trattamento. Per esercitare ciascuno dei suoi diritti, può contattare il Titolare del trattamento, nella persona del legale rappresentante, indirizzando una comunicazione presso la sede legale di Via A. Nassetti s.n.c., Pal. Alfa, 00054 Fiumicino (RM), oppure inviando una email a dpo@alitalia.com